America del Sud | Capitali e grandi città

Nelle grandi città e nelle Capitali, l’architettura futuristica del XXI secolo e i grattacieli sfidano apertamente le metropoli del Nord America, ma a poca distanza si entra in una dimensione temporale differente che proietta il viaggiatore nel passato tra vecchi quartieri coloniali, meravigliosi palazzi, chiese, cattedrali costruite durante la dominazione spagnola.

A Bogotà, la contrapposizione di queste 2 epoche è quanto mai evidente; fondata nel 1538 conserva un quartiere molto caratteristico di antiche e tortuose stradine, portici e vecchie abitazioni accanto ad una zona molto moderna.

Quito, capitale dell’Ecuador ha origini molto antiche che risalgono all’impero Inca, nel 1534 fu conquistata dagli spagnoli che ridisegnarono la pianta della città costruendo sontuosi palazzi che ancora oggi sono il fulcro di questa area tutelata dall’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità.

Buenos Aires esuberante, elegante e cosmopolita metropoli è divisa in numerosi quartieri chiamati barrios moderni e non che si distinguono l’uno dall’altro per le origini, uno dei più caratteristici è il Boca abitato un tempo soprattutto da marinai genovesi immigrati, qui gli edifici non passano inosservati per la loro estetica piuttosto eccentrica; il Barrio Recoleta, invece ha una atmosfera retrò tipica dell’architettura francese.