Mauritius - spiaggia

Mauritius - Spiagge per tutti i gusti

Palme e sabbia bianca

E finalmente arriviamo in spiaggia, quella che siamo abituati a immaginare bordata di palme e con una sabbia fine come borotalco. L’immagine in parte corrisponde, certo, ma ricordiamoci che siamo in una destinazione con una forte personalità, che anche nei paesaggi da cartolina riesce a offrire un aspetto assolutamente unico, come le casuarine e i filaos, conifere tropicali dall’inconfondibile profilo. Occorre tenere sempre a mente che è severamente vietato esportare conchiglie rare, come il benitier, e parti di barriera corallina: evitare quindi di raccoglierle sulla spiaggia o in una battuta di snorkeling, rinunciando anche a qualunque souvenir fabbricato con questi materiali. Non è solo una questione legale, ma una precauzione vitale per non impoverire pericolosamente questo piccolo Eden.

Spiagge belle e famose

È il centro turistico più grande dell’isola, e le sue spiagge ne rispecchiano la natura: Grand Baie, sulla costa nord, offre splendidi lidi protetti dai venti all’interno di una vasta insenatura e una ricca gamma di attività, sport ed escursioni. Poco più a ovest si estendono le spiagge di Trou aux Biches, particolarmente adatte ai bambini e agli appassionati di snorkeling: basta allontanarsi una cinquantina di metri dalla battigia per incontrare i pesci più colorati. Abbracciata da un’ampia laguna, la spiaggia di Belle Mare, sulla costa est, forma una striscia di sabbia bianca che si spinge a sud fino a Trou d’Eau Douce. Quasi di fronte a questa località, a pochi chilometri dalla costa, l’Ile aux Cerfs, un’isola privata che offre decine di spiagge, ristoranti e un campo da golf 18 buche dal disegno mozzafiato.

Spiagge attive

Prossima allo sbocco dell’omonimo fiume, la Baie du Tamarin, sulla costa ovest, è ideale per gli appassionati di surf per le onde che si formano tra le interruzioni del reef. Vocazione alle onde e al vento condivisa da tutta la costa sud-occidentale, fino a Le Morne: qui si trovano centri e spot per il windsurf e il kitesurf. Vela, surf e snorkeling sono solo alcune delle attività che è possibile praticare sulle spiagge di Blue Bay, sulla costa meridionale: il blu è quello del mare, mentre la sabbia è di un candore particolare. La costa est, con i venti che soffiano verso il lido, offre luoghi perfetti per l’iniziazione alle attività acquatiche: tra Roches Noires e Trou d’Eau Douce ci sono spot perfetti per imparare il kitesurf.

Spiagge rilassate

Una lunga striscia bianca di sabbia affacciata sulla laguna, che con gli anni sta conquistando sempre più affezionati tra turisti e locali, è Flic en Flac, sulla costa occidentale: il buffo nome deriverebbe dal rumore dei passi sul bagnasciuga (o, più prosaicamente, da un vecchio nome olandese Fried Landt Flaak, “piatta terra libera”). Tra le spiagge preferite di Mauritius, quella di Pereybere, sulla costa nord, offre un’acqua dai colori particolarmente intensi, ed è frequentata soprattutto da giovani. Sempre nella parte settentrionale, la punta di Cap Malheureux ospita un villaggio di pescatori e un litorale con vista sulle isolette di Ile Plate e Ile Ronde e sul suggestivo profilo inclinato dell’isola di Coin de Mire. Situata nel tratto nord-occidentale della costa, la spiaggia di Mont Choisy è una delle migliori per rilassarsi sul bagnasciuga, all’ombra dei filaos, o ingaggiare appassionati match di calcio nel campo vicino. Qui, nel 1933, partì il primo volo per la Réunion, ricordato ancora oggi da un monumento.