Informazioni utili per viaggiare in Argentina

Ordinamento dello stato

Repubblica federale.

Capitale

Buenos Aires.

Ambasciata d'Italia in Argentina

Calle Billinghurst, 2577, 1425 Buenos Aires Tel. +54 11 40112100. Fuori orario d'ufficio: cellulare +54 9 11 51134530

Lingua ufficiale

La lingua ufficiale è lo spagnolo, ma alcune comunità di immigrati hanno conservato la propria lingua come elemento di identità e in particolare l'italiano è compreso quasi da tutti, cosa che evidenzia la forte influenza esercitata sul Paese dalla più consistente comunità di immigrati. L'inglese, parlato in modo preciso ed elegante, è invece salvaguardato con cura dal gruppo anglofono. Le lingue indigene sono 17 e comprendono il quechua, il mapuche, il guaraní, il tobas e il matacos.

Religione

In prevalenza cattolica.

Moneta

Peso Argentino (ARS).

Telefonia

Per chiamare in Argentina occorre comporre +54. Su tutto il territorio argentino viene utilizzato sia il Triband (1900 Mhz) sia il Quadriband. Il Wi-fi è molto diffuso.

Documenti e visto

È necessario il passaporto valido minimo 6 mesi dalla data di partenza dall’Italia con almeno 2 pagine libere.  Il visto non è necessario fino a 3 mesi di permanenza nel Paese a scopo turistico. All'arrivo a Buenos Aires vengono prese impronte digitali e foto dell'iride.

Fuso orario

- 4:00 ore rispetto all’Italia. + 5:00 ore quando vige l'ora legale.

Voltaggio

220 V – 50 HZ. E’ necessario avere un adattatore universale, le prese di corrente sono generalmente quelle a lamelle.

Vaccinazioni

Nessuna vaccinazione obbligatoria. Verificate con il vostro medico di non soffrire di patologie per cui sia sconsigliato viaggiare ad altitudini elevate in caso il vostro viaggio preveda soggiorni o percorrenze ad alte quote. La situazione sanitaria in Argentina è nel complesso soddisfacente. L’assistenza a pagamento è di buon livello. Si consiglia di adottare le normali misure igieniche e le necessarie precauzioni sanitarie.

Clima

Il Paese, molto esteso in latitudine, è situato nell'emisfero sud e le stagioni sono invertite rispetto all'Italia. A nord-est il clima è subtropicale, a sud, nella Terra del Fuoco, freddo. Il clima migliore a Buenos Aires è in primavera (fine settembre - inizio dicembre). Il Paese non è considerato zona ciclonica.

Altitudine

Non sottovalutate i problemi che può causare l’altitudine. Si fa presente che escursioni nella zona andina, potrebbero comportare per alcune persone disturbi dovuti all’altitudine. Bisogna essere in buona salute, avere una pressione normale, riposare per qualche ora prima di intraprendere un’escursione in alta quota e, ovviamente, consultare il proprio medico curante per eventuali medicinali.

Abbigliamento

Se il vostro viaggio prevede un itinerario con una escursione termica elevata a causa della altitudine è necessario mettere nel vostro bagaglio alcuni capi pesanti come maglioni di lana e pile per la sera e la mattina presto, maglioncini e felpe di mezzo peso e capi leggeri per le ore centrali della giornata; una giacca impermeabile e anti vento, scarpe comode con una buona suola anti-scivolo.

Sicurezza

È sconsigliato circolare di notte in tutta l’area periferica della capitale (Gran Buenos Aires) ed in alcuni sobborghi della città. Per i turisti in difficoltà è stato attivato il numero verde a carattere nazionale 0800 9995000 con operatori plurilingue, attraverso il quale ci si può rivolgere alla Polizia per denunciare casi di rapina, furto o altri reati.

Formalità valutarie e doganali

All’uscita dal Paese non è consentito il possesso di oltre 10.000 Dollari USA.