Colombia. Luoghi da non perdere

La Capitale, Bogota si trova a 2.600 mt slm vanta un centro storico molto bello e ben conservato tra antichi palazzi coloniali, chiese, piazze, vecchie stradine tortuose, portici e Musei estremamente interessanti come quello di Botero e quello Dell’Oro che vanta una collezione di ben 30.000 reperti in oro dell’era precolombiana. Bogota affianca all’antico e suggestivo centro storico una parte moderna con grattacieli che sfidano quelli delle città statunitensi.

Villa de Leyva, è una interessante meta per una escursione di 2 giorni e 1 notte partendo da Bogota, senz’altro una delle più belle cittadine della Colombia, dalla sua grande piazza centrale si diramano strade selciate tra eleganti edifici coloniali e cortili fioriti. Nel percorso tra Bogota e Villa de Leyva sosta per visitare la suggestiva “Cattedrale di Sale” che si trova nel sottosuolo lungo un tunnel di una vecchia miniera.

Il Parco Archeologico di San Agustìn, dichiarato nel 1995 da UNESCO World Heritage Site è il più grande complesso del Sud America di monumenti funebri megalitici dell’era precolombiana, in totale si contano circa 500 statue che raggiungono in certi casi 7 mt di altezza,  si presume siano state scolpite intorno  al 400/50 AC e rappresentano figure umane, animali, dei e mostri.

Santa Marta e Parco Tayrona, affacciati sul Mar dei Caraibi, la cittadina di Santa Marta fondata nel 1525 è la città più antica della Colombia e ha begli edifici coloniali una importante Cattedrale.  A poca distanza si trova il Parco Nazionale Tayrona che si estende su una superficie di 15.00 ettari sulla costa del Mar dei Caraibi proteggendo un importante ecosistema di foresta che si affaccia sul mare con una serie di insenature meravigliose. Nel Parco è possibile percorrere a piedi dei sentieri al limitare della foresta e delle spiagge di 1 o più giorni.

Santa Cruz de Mompox, dichiarato da UNESCO Patrimonio dell’Umanità sorge sull’isola Margarita al confluire dei fiumi Rio Magdalena e Rio Cauca, è un luogo dall’atmosfera magica : La Calle Real del Medio si distingue per le mura bianche che circondano case con splendidi portoni in legno e deliziosi balconcini decorati e ricoperti da bouganville; La scenografica Calle de la Abarrada che corre lungo il fiume; le sei chiese coloniali della città che si distinguono ognuna per il suo stile; il suggestivo e antico Cimitero Centrale. Da qui inoltre è possibile fare una escursione in una area naturale molto interessante dal punto di vista del panorama e dell’habitat circostante lungo il fiume Magdalena ricco di flora e fauna.

Cartagena de Indias, la città più conosciuta della Colombia, si affaccia su una bella baia nel Mar dei Caraibi è stata fondata dagli spagnoli nel 1553 come porto strategico per il commercio, il suo centro storico ancora ben conservato ha begli edifici coloniali, intorno ad esso la città è cresciuta in modo considerevole con grattacieli che si affacciano sul mare. L’atmosfera caraibica si percepisce in molte aree della città tra le spiagge affollate, nei numerosi ristoranti all’aperto e locali ove trascorrere le ore notturne tra una festa e l’altra.

Gli arcipelaghi delle Isole del Rosario e delle isole De San Bernardo e del Rosario, si trovano al largo della costa e sono raggiungibili in Ferry da Cartagena, qui si trovano piccole isole protette da barriera corallina e dalla vegetazione lussureggiante. Il Parco Nazionale Carales de Rosario protegge alcune di queste isole e il suo prezioso habitat naturale. Su alcune isole si trovano delle strutture ricettive ove poter trascorre qualche giorno di mare/relax e scoprire i meravigliosi fondali intorno all’isola di San Martin de Pajarales.

 Colombia oggi. Purtroppo la Colombia è associata spesso al terrorismo e al traffico della cocaina e in passato il Paese ha attraversato momenti davvero critici, da qualche anno il Governo ha finalmente stabilito accordi di pace definitivi con le FARC che da guerriglieri si sono trasformati in una forza politica riconosciuta dal Governo, il traffico della cocaina è ancora presente ma in aree molto remote, la Colombia di oggi è un Paese che ha ritrovato un suo equilibrio sociale e che non presenta particolari problemi di sicurezza per il viaggiatore.