Laos. Luoghi da non perdere

L’antica Capitale Luang Prabang è senz'altro una delle città più piacevoli dell'intero sud est asiatico e l'UNESCO l'ha nominata come Patrimonio Culturale. Fu nel XIII secolo la prima capitale del regno del Laos, si affaccia sul fiume Mekong ed è circondata da bei paesaggi montani. Nella città si trovano interessanti templi (vanno assolutamente visti il Vat Mai Suvannaphumaham, con la sua facciata ornata da motivi dorati e il Wat Xieng Thong, il cui mosaico dell’albero della vita si illumina con il sole), edifici e musei da visitare, ma anche passeggiare per il centro è molto appagante tra case tradizionali, soste nei numerosi caffè e la visita del colorato mercato notturno. Da Luang Prabang vengono organizzate diverse escursioni di mezza o un’intera giornata percorrendo con una long boat un tratto del fiume Mekong o di uno dei suoi affluenti per visitare caratteristici villaggi dove vi sono tradizionali centri di tessitura e le famose grotte di Pak Ou, di origine calcarea, che ospitano centinaia di statue del Buddha lasciate qui nei secoli dai fedeli. A circa 30 km da Luang Prabang si trovano le belle cascate di Kuang Si circondate da interessanti sentieri che si inoltrano nella foresta e caratterizzate da piscine naturali ove ci si può rinfrescare con una bella nuotata.

Il fiume Mekong divide la Tailandia dal Laos centrale, scorrendo in una pianura che corrisponde all'area più abitata del Paese ove si trova la capitale. Vientiane è la città più grande e moderna del Laos, qui si trovano importanti templi e un patrimonio coloniale praticamente intatto con edifici in stile francese che si affacciano sui boulevards.

 L'aeroporto internazionale di Pakse è una delle porte di accesso alle regioni meridionali del Laos.  A poca distanza da Pakse si trova l'altopiano di Bolaven, con le bellissime cascate di Tad Fan che con il loro salto di oltre 100 mt sono le più alte e affascinanti dell'intera regione del sud est asiatico. Nell'altopiano vivono diverse etnie tra cui i Laven e i Mon-Khmer, che si dedicano principalmente all'agricoltura in vaste piantagioni di tè e caffè, per quest'ultimo da pochi anni è in corso un progetto internazionale ecosolidale che ha riunito un numero cospicuo di coltivatori in una cooperativa garantendo loro un prezzo migliore di acquisto. Da Pakse si possono fare altre interessanti escursioni come quella a Champsak che si trova poco più a sud sulla sponda occidentale del Mekong. Nell'antichità questa città era un centro molto importante della cultura preangkoriana e il tempio di Wat Phu ne è uno splendido esempio architettonico.

Per qualche giorno di relax vi consigliamo di visitare Si Phan Don le “4000 isole”. Il letto del fiume Mekong in questa area si apre in un delta interno che durante la stagione delle piogge può raggiungere 14 km di larghezza, a seconda del livello dell'acqua affiorano centinaia o addirittura migliaia tra isole, isolotti e lingue di sabbia; la navigazione in questo tratto del fiume è circondata da paesaggi molto rilassanti, il periodo migliore per visitare l'area è da metà Novembre a fine Gennaio, durante cioè la stagione secca ma in presenza di sufficiente acqua nel fiume. Diverse isole hanno insediamenti permanenti come ad esempio sull'isola di Don Khong, dove si trovano caratteristici villaggi e dove si trova un tratto di ferrovia costruito in epoca coloniale dai francesi. Nelle acque del delta del Mekong se si ha un po' di fortuna si possono avvistare gli ultimi esemplari di delfini di acqua dolce in grave pericolo di estinzione.

 Laos - informazioni sul territorio

Il Laos è di poco più piccolo per superficie della Gran Bretagna, di forma allungata da nord a sud, si trova nella regione del sud est asiatico; è l'unico dei Paesi appartenente a questa regione che non ha sbocco sul mare. Confina a nord con la Cina e più precisamente con la regione montuosa dello Yunnan; a nord ovest con il Myanmar (Birmania) e più precisamente con la regione montuosa dello Shan; ad ovest per tutta la sua lunghezza con la Tailandia, a sud con la Cambogia, ad est per tutta la sua lunghezza con il Vietnam. Il fiume Mekong, che con i suoi 4.880 km di lunghezza è il più importante dell'intera regione del sud est asiatico, attraversa il Laos con un percorso di ben 1.980 km, penetrando dunque da nord (Cina), segnando per buona parte del percorso il confine tra Laos e Tailandia prima di entrare completamente nel territorio laotiano vicino alla città di Pakse e formare un delta interno (4.000 isole). Uscendo dai confini territoriali del Laos, il Mekong attraversa un tratto della Cambogia e del Vietnam per sfociare infine nel Mar della Cina.

LaosWadi Destination