Argentina, esplorare il deserto della Puna

Itinerario nel deserto di altura della Puna .

Un emozionante itinerario tra incredibili e singolari paesaggi del deserto di altura della Puna Argentina che deve alla sua particolare storia geologica fatta di grandi sconvolgimenti terrestri e vulcanici la sua attuale forma che vanta habitat molto differenti in un susseguirsi di panorami in continuo mutamento e non passano inosservati

Partenze giornaliere da Buenos Aires con voli di linea

Prezzo

A partire da € 1.370 (voli esclusi)

Programma di viaggio

1° giorno : volo Buenos Aires – Salta  (B)

Volo di linea per Salta, accoglienza in aeroporto trasferimento in auto con autista al Finca Valentina, sistemazione in camera standard, giornata a disposizione per visitare in autonomia la città. Pasti liberi e pernottamento al Finca Valentina.

2° giorno : Salta - Quebrada de Las Conchas – Cafayate – El Penon, 440 Km di strada asfaltata + 50 km di strada sterratA(B,L,D)

Tempo di percorrenza 7 ore circa 

Altitudine massima raggiunta 4.100 mt slm, pernottamento a 3.400 mt slm

Prima colazione in hotel, trasferimento a Cafayate e durante il percorso si visiterà la Quebrada de Las Conchas con le sue tipiche rocce sedimentarie dalle varie sfumature di rosso e i suoi numerosi giacimenti di fossili è un vero paradiso per gli amanti della fotografia. Sosta a Cafayate circondata da vigneti prima di procedere lunga la famosa Ruta 40 seguendo l’antico Camino Real che univa l’Alto Perù a Cordoba. Salendo di quota verso l’altopiano della Puna si attraverseranno praterie e zone semi desertiche dove incontrerete branchi di vigogne e una singolare e gigantesca duna Bianca, Nel tardo pomeriggio arrivo all’Oasi El Penon a 3.400 mt slm ove vivono circa 300 persone. Cena e pernottamento all’Hosteria El Penon.

3° giorno : Escursioni alla Laguna Grande e al Campo Pietra Pomice, 200 km  (B,L,D)

Altitudine massima raggiunta 4.200 mt slm, pernottamento a 3.400 mt slm

Prima colazione in hotel, partenza molto presto per una escursione al Vulcano Galan che ha una caldera di 42 km di diametro, è previsto l’arrivo alle prime luci calde del mattino per assistere al risveglio di una delle più grandi colonie di fenicotteri delle Ande che conta circa 15/20 mila esemplari, tempo a disposizione per esplorare e fare qualche scatto fotografico prima di rientrare a El Penon per l’ora di pranzo. Nel primo pomeriggio escursione al Campo di Pietra Pomice che si estende su una area di 70 km di lunghezza e 50 km di larghezza e formatesi in seguito ad una esplosione Pliniana del Vulcan Blanco che ha ricoperto di ceneri e pietra pomice questa area oggi molto suggestiva fatto di rocce di pietra pomice che si stagliano nel deserto circondato da vulcani, lava nera e picchi innevati. Dopo qualche memorabile scatto fotografico alla luce del tramonto, rientro all’Hosteria El Penon, cena e pernottamento.

Nota operativa : Durante l’inverno Australe (Maggio – Ottobre), l’escursione alla Laguna Grande viene cancellata perché l’acqua giaccia e i fenicotteri emigrano. Il programma della giornata sarà focalizzato interamente nella vasta area del Campo di Pietra Pomice che offre diversi spunti di approfondimento e alla visita  delle vicine Dune Bianche Giganti dalla cui cima si potrà godere di un panorama sensazionale

4° giorno : El Penon – Antofagasta de La Sierra – Quebrada de Calalaste – Vega Colorada – Oasi de Antofalla & Antofallita – Cono de Arita – Tolar Grande, 340 km (B,L,D)

Tempo di percorrenza 7 ore circa 

Altitudine massima raggiunta 4.500 mt slm, pernottamento a 3.500 mt slm

Prima colazione in hotel, grande traversata del cuore del deserto della Puna, una tappa ricca di emozioni e meravigliosi paesaggi. Dirigendosi in direzione Nord si incontreranno decini di vulcani e adiacenti campi magmatici, a seguire una serie di montagne di argilla fino ad inoltrarsi nella Quebrada de Calastate habitat di numerosi branchi di vigogne; all’alpeggio multicore Vega Colorada a 4.000 mt slm nidificano Oche, papere Andine e le Guayata, al Mirador del Salar de Antofalla il panorama che si apre è davvero unico e vi impressionerà per la sua vastità. A poca distanza si trova l’Oasi di Antofalla & Antofallita dove vivono piccole comunità di pastori in un area davvero remota. Al Salar de Antofalla  potrete osservare i colori policromati dei giacimenti minerari vulcanici che si contrappongono al colore bianco del sale, alla calda luce del pomeriggio inoltrato è prevista una sosta ad un cono Vulcanico Nero circondato da un paesaggio completamente bianco fatto di sale, un paesaggio surreale. Proseguimento attraverso il Salar Arizano fino ad incontrare  il cono de Arita che si erge per una altezza di 400 mt dal Salar in una forma conica perfetta. Proseguimento su una pista di sale per gli ultimi 65 km fino al villaggio di Tolar Grande. Cena e pernottamento all’Hosteria Casa Andina.

5° giorno : Escursioni nell’area di Tolar Grande con i suoi paesaggi incredibili (B,L,D)

Prima colazione in hotel, giornata dedicata ad esplorare l’area con 2 escursioni a vostra scelta :

·         Caipe – Salar Rio Grande – Mina Casualidad 130 km di strada + 180 Km di terra e sale – 7 ore circa Altitudine massima 5.200 mt. Questa escursione vi permetterà di esplorare uno degli angoli della terra tra più incredibili e accessibili. La prima tappa è Caipe, un balcone naturale sul Salar di Arizano secondo al mondo per grandezza, nel percorso si attraverserà la città fantasma di Casualidad ove fino agli anni 70 vivevano circa 3.000 persone addette alle diverse attività legate all’estrazione, al trasporto e al commercio dello zolfo. Come tutte le città abbandonate, Casualidad ha il suo fascino che è amplificato dal contesto paesaggistico in cui si trova. Proseguendo su una pista si arriverà a Mina Julia situata a 5.200 mt dove un tempo vivevano 200 minatori che estraevano lo zolfo; le montagne qui sono ricche di  minerali ossidati dai colori policromatici che risaltano nel cielo blu cobalto e che colpiscono l’occhio dei viaggiatori.

·         Ojios de Mar – Hidden Dune – Caipe – Puesta de Sol 140 km di strada sterrata – 2 ore circa. Altitudine massima 4.000 mt. Questa escursione prevede un trasferimento in auto più corto e la possibilità di fare dei circuiti a piedi in un bel contesto naturale. Mattina dedicata alla visita degli Ojos del Mar, pozze d’acqua dal colore azzurro intenso che si contrappongono al  colore bianco del sale circostante di un piccolo Salar. Visita a piedi del villaggio di Tolar Grande e proseguimento a piedi fino alla Duna Escondida che si trova in un piccolo deserto simile ad un labirinto; dalla cima della duna si potrà ammirare il grandioso paesaggio sul Salar e sulle Ande, questa area è da anni oggetto di studi per il fenomeno dell’Energia Cosmica. Nel pomeriggio escursione in auto a Caipe, un balcone naturale sul Salar di Arizano secondo al mondo per grandezza, visita della stazione, un vero museo a cielo aperto. Rientro a Tolar Grande per assistere alle meravigliose sfumature di colore del tramonto sul Cerro Sacro Macon, fine della giornata con un aperitivo nello storico Bar de Dona Valentina. Cena e e pernottamento all’Hosteria Casa Andina.

6° giorno : Tolar Grande – Desierto del Labirinto – San Antonio de Los Cobres – Quebrada del Toro – Salta, 250 km di pista + 100 km di asfalto (B,L)

Tempo di percorrenza 6 ore circa 

Altitudine massima raggiunta 4.500 mt slm, pernottamento a 3.500 mt slm

Prima colazione in hotel, partenza per il Deserto del Labirinto, costituitosi in un giacimento sedimentario e costellato da dune, picchi di argilla, cristalli di gesso… un luogo remoto e che stupisce per la bellezza dei suoi elementi che vi invoglieranno a fare indimenticabili scatti fotografici. Proseguimento per il Salar de Pocitos dove si incontreranno canali di acqua turchese, fino ad arrivare dopo aver valicato un ultimo passo a quota 4.500 mt slm a San Antonio de Los Cobres. Da qui attraverso una frattura nella Cordigliera Orientale chiamata Quebrada del Toro  si perderà progressivamente quota verso le valli più basse abitate prevalentemente da pastori e una foresta umida prima di arrivare a Salta.  Cena libera e pernottamento al Finca Valentina.

7° giorno : volo per Buenos Aires/Italia (B)

Prima colazione in hotel, check out, trasferimento in aeroporto. Fine dei servizi

Note :

L’itinerario si snoda ad altitudini elevate comprese tra i 3.400 e i 4.500 mt slm ed è sconsigliato a persone con problemi di pressione arteriosa alta o problemi cardiologici. Le sistemazioni sono previste in piccoli e semplici hotel 

 

Quote individuali di partecipazione in camere doppie

·         base 2 pax     : 1.890 €

·         base 3 pax     : 1.470 €

·         base 4 pax : 1.370 €

 Supplemento per camere singole : 290 €.

Prezzi calcolati con cambio Euro/Usd pari a 1,14

 Comprende: trasferimenti da e per l’aeroporto di Salta; 2 pernottamenti con prima colazione a Salta al Finca Valentina in camera Standard (1° e 6° giorno); tour privato in auto pick up 4x4 con autista/guida professionale parlante inglese/spagnolo o italiano a richiesta di 5 giorni e 4 notti come da programma di viaggio dettagliato.

 Sono esclusi: tutti i voli aerei da quotare separatamente; la quota di iscrizione al viaggio e l’assicurazione medico/bagaglio (60 €); tutti i pasti eccetto la prima colazione; tutte le bevande; le spese personali ed eventuali mance; assicurazione facoltativa annullamento viaggio standard o All Risk che hanno un rispettivo costo del 3% e del 5%. 

·        


Vuoi partire? Hai bisogno di informazioni?