Vietnam. Libri consigliati

La regola del silenzio


Autore: Neil Gordon
Editore: Rizzoli
2013
Bring the war home, portiamo la guerra in casa: è questo, negli anni caldi del Vietnam e della contestazione, il motto degli Weather Underground, movimento radicale responsabile di rapine e attentati in tutti gli Stati Uniti. Jason Sinai è uno di loro, un giovane pacifista ribelle votato anima e corpo alla causa. Ma il destino vuole che sia ad accudire la figlia neonata il giorno in cui, nel corso dell’ennesimo colpo, qualcosa va storto e una guardia giurata finisce ammazzata. Adesso Sinai e compagni non sono più solo terroristi, ma anche assassini, costretti alla fuga e alla clandestinità oppure a marcire in galera. Passano gli anni. Ventidue, per l’esattezza. La sporca guerra è finita da un pezzo, gli amici di un tempo sconfitti o dispersi. Jason Sinai è diventato Jim Grant, divorziato da una moglie ricchissima, padre single di una bella bambina. È un avvocato specializzato in casi difficili: prigionieri politici, coltivatori di marijuana, poveri cristi. Ma quando un’antica compagna di lotta esce dalla latitanza e viene arrestata, e un giovane giornalista si mette in testa di ricostruirne la storia, Jim Grant alias Jason Sinai si ritrova suo malgrado implicato. E scappa un’altra volta, tradendo i suoi affetti più cari pur di chiudere i conti con il passato e ristabilire la verità. Serrato, emozionante, appassionato, La regola del silenzio è un thriller politico e famigliare che scava nel profondo di una ferita mai rimarginata per riportare alla luce l’innocenza e la colpa, le responsabilità e le illusioni di una generazione bella e dannata. Da questo romanzo è stato tratto il film "La regola del silenzio" diretto e interpretato da Robert Redford, con Shia LaBeouf, Susan Sarandon, Stanley Tucci, Julie Christie e Nick Nolte.

Vietnam Soul


Autore: Nguyên Huy Thiêp
Editore: ObarraO
2013
Spesso paragonato a Checov, Thiêp ritrae il mondo corale dei villaggi del Vietnam riuscendo a cogliere con pochi tratti l'essenza delle cose. Gli eventi del quotidiano fanno da trama alla fine osservazione di caratteri, credenze, trasformazioni che contraddistinguono le zone del paese lontane dai grandi centri cittadini. La raccolta è accompagnata dagli scritti di Claudio Magris e Franco La Cecla e dal discorso tenuto dall'autore in occasione della consegna del Premio Nonino.

Saigon e così sia


Autore: Oriana Fallaci
Editore: BUR
2011
Saigon e così sia, dal titolo di un famoso articolo di Oriana Fallaci pubblicato da “L’Europeo” nel maggio 1975, raccoglie in un volume postumo i reportage dal Vietnam del Nord e dalla Cambogia (1969-1970), alcune celebri interviste ai protagonisti di quel conflitto e lo straordinario resoconto della caduta di Saigon. Come scrive Ferruccio de Bortoli, “è l’ideale continuazione di Niente e così sia, un diario preciso, un racconto fedele”. Alla preparazione di quest’opera la Fallaci si era dedicata a più riprese, spinta dal desiderio di completare la sua testimonianza della guerra nel Sud-Est asiatico: in quegli anni Oriana si fa ricevere dal generale Giap, parla con le giovani donne impegnate nella difesa antiaerea, incontra due prigionieri americani, va in Cambogia e scrive dei Khmer rossi e del corrotto e astutissimo re Sihanouk. La Fallaci è come sempre in prima linea e il suo giudizio è coraggioso e netto: “Gli elementari diritti delle creature sono infranti sia a Saigon che ad Hanoi, da nessuna parte della barricata v’è la risposta alle nostre speranze”.

L'imbarcadero delle donne senza marito


Autore: Duong Huong
Editore: ObarraO
2008
Scopre la tenerezza e l'amore, ma è presto costretta, come le amiche del villaggio, ad affrontare le contraddizioni e il dolore indotti dalla guerra. La sua è la storia delle donne vietnamite che trovano mezzi infiniti per accettare la perdita e superare le separazioni, i conflitti e le devastazioni nel paese travolto dalla guerra, anche rifiutando l'ordine sociale e il controllo ideologico. Pubblicato a 16 anni dalla conclusione del conflitto americano, questo romanzo coinvolgente rompe con la retorica patriottica della guerra ed è viva testimonianza di una società che si sostiene sul coraggio delle donne e sulla solidarietà che le lega.

Mekong Story


Autore: Massimo Morello
Editore: Touring Editore
2005
Dalle acque scure del delta, nel punto in cui il Mekong si allarga con i suoi nove bracci nel mar della Cina e acquista il sapore del sale, fin quasi alle sorgenti, tra le nevi dell’Himalaya; dalle barche dei pescatori vietnamiti ai cimbali dei monasteri buddhisti. Un viaggio lungo il fiume e con il fiume, che attraversa Vietnam, Cambogia, Thailandia, Birmania, Laos, Cina e Tibet, alla scoperta dei mille volti di quella che viene definita la nuova Asia, dal fascino esotico e con tutte le sue contraddizioni. Foreste e valli incantate, vestigia di civiltà millenarie accanto a moderne metropoli, sentieri di fango e superstrade, eleganti alberghi di lusso e case galleggianti si dispongono come i segni leggeri della china sulla carta di riso, testimoni di numerosi incontri straordinari e ordinari, di avventure e disavventure. Sei mesi suddivisi nell’arco di due anni, in cui si alternano sogni, progetti, illusioni, paura e felicità… e il viaggio diviene così metafora della vita.

VietnamWadi Destination