Informazioni utili per viaggiare in Etiopia

Ordinamento dello stato

Repubblica d’Etiopia, confederazione di 9 stati regionali a cui si aggiungono due città autonome (Addis Abeba e Dire Dawa). Ogni regione ha un proprio parlamento e un proprio governo locale.

Capitale

Addis Abeba

Ambasciata d'Italia in Etiopia

Villa Italia, Kebenà P.O.Box 1105 Addis Abeba, Etiopia. Tel. +251.11.1235717 - 1235684 - 1235685 - Email ambasciata.addisabeba@esteri.it

Lingua ufficiale

Amarico ma nel Paese ne sono diffuse anche altre e numerosi dialetti. Tra le lingue europee la più diffusa è l’inglese che tuttavia è parlato solo da una piccola minoranza della popolazione.

Religione

Cristiani (60%, per la maggior parte appartenenti alla Chiesa Ortodossa d’Etiopia) Musulmani (35%) - Animisti (5%).

Moneta

Birr (ETB).

Prefisso dall'Italia

Per chiamare in Etiopia occorre comporre +251.

Documenti e visto

È necessario il passaporto valido minimo 6 mesi dalla data di partenza dall’Italia con almeno 2 pagine libere. Il visto è necessario si può ottenere online dal sito https://www.evisa.gov.et/#/tourist-visa (costo 52 USD per persona) o presso l’Ambasciata di Roma o all’arrivo in aereoporto ad Addis Abeba.

Fuso orario

+2:00 ore rispetto all’Italia / +1:00 ora ora quando vige l'ora legale.

Voltaggio

Il voltaggio elettrico è di 220V. È necessario munirsi di adattatore.

Vaccinazioni

Non vi sono vaccinazioni obbligatorie provenendo dall’Europa; consigliata la valutazione della profilassi antimalarica dato che il Paese non è malaria free.

Clima

Il periodo migliore per andare nel nord del Paese seguendo la “rotta storica” va da Settembre a Maggio, piove generalmente da metà Giugno a metà Settembre. Il periodo migliore per un itinerario al sud va da Giugno a Febbraio le piogge sono saltuarie, da evitare il periodo da Marzo a Maggio dove le piogge sono generalmente più copiose.

Abbigliamento

Pratico, sportivo, leggero avendo però cura di portare con voi anche dei capi caldi, considerato l’altitudine di Addis Abeba e nel Nord e una giacca impermeabile, comode scarpe per escursioni a piedi. Nelle Chiese e nei luoghi di culto è necessario entrare a piedi scalzi ed avere un abbigliamento rispettoso che copra le gambe, le spalle e il torso.

Da sapere

Dato che in Etiopia il turismo è ancora poco sviluppato, la destinazione è per certi versi più affascinante ed emozionante di altre; tuttavia è necessario partire con un buono spirito di adattamento. A parte poche eccezioni, le strutture alberghiere sono semplici o spartane nelle regioni più remote, l’iniziativa privata è scarsa e carente nella manutenzione degli arredi e degli impianti. Lo standard qualitativo degli hotel è dunque spesso basso anche per le migliori strutture disponibili.

Le condizioni di alcune strade e di alcune piste anche a causa della morfologia del terreno sono critiche in particolare durante la stagione delle piogge, si viaggia dunque a velocità ridotte pur prevedendo delle auto 4x4. I tempi di percorrenza sono piuttosto lunghi, i trasferimenti possono risultare faticosi anche se i mezzi utilizzati sono di buona qualità e adatti allo scopo.

Le tradizioni nei villaggi determinano ancora oggi come un tempo il modo di vivere; la cultura di alcuni popoli e in particolare nel sud è estremamente differente da quella occidentale; l’Etiopia ha mantenuto inalterati nel tempo usi e costumi che altrove sono scomparsi. È dunque importante rispettare alcune semplici regole per non offendere la dignità degli abitanti; le nostre guide sono esperte, e sapranno introdurvi in questo mondo così diverso e affascinante.